Search:

Manifesting, i sogni possano realizzarsi

Cristalli energizzanti, carte astrali e mappe per visualizzare il proprio destino tutto questo e molto ancora è quello che per questa nuova stagione che stiamo vivendo ci accingiamo a preparare al fine di ritrovare energia che possa ripristinare il corpo e la mente.

La spiritualità che nel corso degli anni ha saputo farsi strada all’interno della cultura occidentale arriva a noi con la promessa di aiutarci nella realizzazione dei nostri sogni più belli.

Da qualche tempo, infatti, una delle discipline, all’apparenza più semplice da seguire, che maggiormente suscita interesse e curiosità è il Manifesting ossia l’idea che manifestare quelli che sono i nostri sogni possa aiutare nella loro realizzazione ma, sarà vero? Andiamo con ordine

La cultura orientale da sempre è stata vista da noi occidentali come qualcosa di diverso dal nostro modo di vedere la vita ma il tempo ha, invece, dimostrato che pur agendo in modo personale tutti si persegue una certa soddisfazione, gratificazione e serenità interiore ed alcune delle tecniche orientali sono “la differenza che porta il risultato”; nel corso degli anni molti sono diventati dei veri e propri maestri nell’insegnare come approcciarsi a questo tipo di “filosofia di vita” che ancora oggi viene guardata con molta curiosità.

Questa, però, è una delle possibili visioni della vita.

 

 

A causa del covid-19 abbiamo dovuto adottare forme di distanziamento sociale, in alcuni casi particolarmente rigide, rinunciando, di conseguenza, a tutti quei rituali che fino a un paio di anni fa erano quasi scontati all’interno della nostra quotidianità come ad esempio la frequentazione di centri benessere dove farci massaggiare e coccolare tra una chiacchiera e l’altra con le amiche del cuore al fine di ritrovare un certo equilibrio interiore.

Dovendo quindi rinunciare a qualcosa che prima davamo come fondamentale e scontata ci prepariamo ad affrontare l’era del No-Touch dove, evitando il contatto fisico, si privilegerà la pulizia dello spirito e l’allontanamento delle energie negative attraverso le fasi lunari oppure il ritorno nelle spa ma con la consapevolezza che il tempo trascorso al suo interno sarà solo con noi stessi.

Nei momenti di scoramento cosa fare?

La migliore proposta arriva proprio dal principio del Manifesting tradotto semplicemente come “ciò che pensi attrai”

Nell’era del digital ad ogni costo delle volte si sottovalutano le difficoltà e alcuni percorsi molto  complessi si immaginano come strade facili senza, però, rendersi conto che così facendo si apre la porta della possibile delusione ecco perché il principio del Manifesting viene in aiuto  aprendo alla nostra mente la possibilità che attraverso una serie di passaggi misurati gli obbiettivi possano realizzarsi con grande soddisfazione personale.

 

Mariangela Bonaparte