Search:

Dermatite atopica, i rimedi naturali per contrastarla

Oltre che per lo stress la dermatite atopica può presentarsi anche durante il cambio stagione, ma cosa fare per bloccare prurito e rossore?

La dermatite atopica spesso si presenta nei bambini sotto forma di pelle arrossata con puntini e con tanto prurito. La maggior parte dei pediatri suggerisce, nei casi più importanti, l’uso di creme a base di cortisone ma in alcuni casi magari di minore entità si può valutare la possibilità di intervenire con prodotti naturali.

Mani e gambe sono prevalentemente le zone che maggiormente vengono colpite da questo fastidioso problema che può manifestarsi anche in età adulta.

Il primo suggerimento, che viene dato sia dai pediatri che dagli specialisti, è proprio la maggiore attenzione verso i detergenti usati regolarmente.

Combattere la dermatite con i prodotti giusti

Prodotti come il detersivo per i piatti oppure i saponi che fanno molta schiuma sono considerati estremamente aggressivi perché contengono agenti chimici dannosi per le pelli sensibili.

Nella cura del corpo quotidiana è consigliato l’uso di oli detergenti perché grazie alla loro formulazione proteggono la pelle e aiutano il ricostituirsi del film idrolipidico inoltre per proteggere le zone interessate da dermatite atopica sarebbe utile usare creme prive di allergizzanti chimici quindi prodotti che grazie ai loro ingredienti naturali aiutino a reintegrare la barriera cutanea.

L’alimentazione corretta per contrastare gli effetti della dermatite

Sarebbe cosa utile, seguendo i suggerimenti dei dottori, implementare il consumo di alcuni cibi specifici che intervengano dall’interno per calmare l’infiammazione da dermatite.

Ultimo suggerimento ma non per questo meno importante: per coloro che purtroppo soffrono di dermatite la raccomandazione aggiuntiva è proprio quella di eliminare alcuni cibi ossia quelli ricchi di istamina come ad esempio pesce, uova, cioccolato oppure fragole perché causa di incremento dell’infiammazione.

 

Mariangela Bonaparte